the sun rock band carcere vicenza

Lo scorso 31 ottobre 2019 Francesco e Co. hanno festeggiato i 10 anni dal primo concerto come The Sun in un modo molto significativo, trascorrendo una mattinata di musica e condivisione all’interno della Casa Circondariale San Pio X di Vicenza.

Invitati da Enrico Mastella, che presta servizio volontario nella struttura da vent’anni, i ragazzi hanno ripercorso il loro cammino fin dagli esordi davanti ad una cinquantina di detenuti. Un piccolo palco, pochi strumenti e cuori aperti sono stati gli ingredienti di una giornata, come ha rivelato Francesco, “da levarci il fiato e le parole”.
the sun rock band carcere vicenzaAbbiamo già suonato in carcere, ma ogni volta è una mazzata! Mi ha colpito che la maggior parte degli ospiti fosse più giovane di noi ed è stato un contrasto forte cogliere in quell’ambiente il loro entusiasmo, i sorrisi, il calore delle strette di mano, che ci hanno permesso di raccontare con franchezza la nostra esperienza”.

Subito è nata una forte empatia che ha permesso a Francesco, Riccardo, Matteo, Gianluca e Andrea di raccontare in modo diretto della loro amicizia e di come sono riusciti a sostenersi l’un l’altro nei momenti difficili. Un sincero desiderio di condivisione che ha commosso gli ospiti del San Pio X e riempito i loro sguardi di una nuova speranza.
the sun rock band carcere vicenzathe sun rock band carcere vicenzathe sun rock band carcere vicenza
Tornare in carcere a suonare – conclude Francesco – ad incontrare, ad ascoltare, a raccontare… a commuoversi, tutti. Insieme. Prima di chiudere questa tournée e tornare a scrivere. Questo scaverà profondamente nei nostri cuori”.

the sun rock band carcere vicenzathe sun rock band carcere vicenzathe sun rock band carcere vicenza

1

Un commento per “I THE SUN INCONTRANO I DETENUTI DEL SAN PIO X

  1. Pinuccia 11 mesi fa

    Siete stati proprio bravi, immagino abbiate raggiunto il cuore di tanti giovani, magari con poche speranze e tanta solitudine, con la Vostra meravigliosa musica e la Vostra testimonianza avete aperto una breccia di LUCE, la Sua LUCE quella che non ci abbandona mai. Vi sono vicina. grazie per la condivisione.